Seconda edizione 

Autunno 2018


Titolo:  Terra, Aria, Acqua e Fuoco

Questa edizione è dedicata agli elementi naturali. Il soggetto, anzi i soggetti, consentono molteplici angoli di interpretazione, dal documentaristico all'astrattismo puro tanto per delimitarne due estremi in ambito fotografico e altrettanti spunti in quello della sezione poesia e racconto. Più sotto troverete il Regolamento che include anche tutte le info tecniche ma vorrei subito introdurre la grande novità che prende il via da questo numero di The Bid Journal. Mentre la sezione fotografica rimarrà supervisionata da Lorenzo Uccellini, quella per le opere testuali verrà invece diretta dal poeta - di penna e di vita - Carmine Mangone che ha delineato nel testo che segue una linea guida del 'mood' del presente numero dedicato ai quattro Elementi Naturali.


<<Noi umani siamo circondati dalla materia e da un insieme quasi inestricabile di eventualità. Viviamo, ci ricombiniamo attraverso la materia delle nostre necessità, del nostro desiderio, dei nostri sogni, ci affanniamo a sopravvivere a noi stessi, ma assai di rado ci soffermiamo criticamente sugli elementi che formano la cosiddetta “realtà”. La velocità delle cose e del pensiero va ormai a discapito di quella che è la vera, unica “sapienza” possibile: riconoscere un senso in ciò che ci circonda giungendo a goderne in consonanza con la materia che ci forma o con cui entriamo in relazione.

Terra, Acqua, Aria, Fuoco: gli elementi degli Antichi tornano nelle nostre insicurezze o nella nostra poesia, come pure nella semplicità che talvolta bramiamo, soprattutto quando ci allontaniamo dalla facilità volgare che possiamo comprare ogni giorno.

Nella complessità “quantistica” del nostro mondo, rischiamo di smarrire, paradossalmente, quella che René Alleau, con una formula folgorante, ha definito «la conoscenza estetica della materia», ossia la capacità di creare un’armonia, una compiutezza, con e tra gli elementi del nostro mondo, della nostra vita quotidiana.

Per non perderci definitivamente, e anche per non idealizzare le evasioni inconcludenti che ci mette a disposizione la società, occorre ri-tracciare (e rintracciare) quei segni che possano farci uscire dal disorientamento generale.

Nella terra dei nostri corpi andrà fatta entrare un’aria buona, capace di attizzare il fuoco della vita senza subordinarci alle ceneri e senza bruciare l’essenziale, anche a costo di farci scrivere sull’acqua.

Insieme, dobbiamo escogitare un varco, un disegno, un’alleanza di voci per abbattere – gioiosamente – tutte quelle separazioni che ci alienano la bellezza del possibile.

La bohème è morta, riprendiamoci il mondo!>>. Carmine Mangone, settembre 2018


Regolamento: 

  1. Non sono richieste quote di ingresso per l'invio del materiale. Allo stesso modo non sono contemplati compensi per gli autori selezionati, se non l'omaggio di numero 5 copie della rivista digitale e di 1 copia per quella cartacea annuale.
  2. Visto il successo del primo numero, intendiamo fornire all'utenza finale, cioè il lettore della rivista, un prodotto esclusivo e pertanto saranno presi in considerazione solo materiali mai pubblicati su altre riviste e/o cataloghi e/o libri cartacei o on line. Cosi come motivo di esclusione è la pubblicazione antecedente all'invio sui social network;
  3. Sezione fotografia: si incentiva gli autori a inviare materiale che includa tutti e quattro gli Elementi, seppure questa non sai una regola che penalizzi la partecipazione. Per il suddetto motivo, abbiamo ampliato il numero massimo di fotografie a 10. Per chi volesse partecipare alla selezione 'Portfolio in evidenza' il numero sale a 20. Le dimensioni delle fotografie dovranno essere di 2400 pixels sul alto lungo.Formato .jpg, spazio colore sRGB;
  4. Sezione testuale: come per la sezione fotografia sono graditi componimenti che trattino tutti gli Elementi. Dimensioni: testi in prosa (brevi saggi, racconti, ecc) non devono superare le 5000 battute; composizioni in versi di non oltre 30 righe. Poiché la lettura di una poesia è elemento importante e visto che utilizzeremo anche piattaforme che permettono notevole interattività, è possibile mandare file audio in formato mp3.
  5. Per entrambe le sezioni è gradita una breve biografia artistica.
  6. Liberatoria alla pubblicazione: nel modulo sottostante dovrete dichiarare la paternità dell'opera/e inviata/e e autorizzarne la pubblicazione;
  7. E' a insindacabile giudizio di The Bid selezionare una o più opere di un singolo partecipante;
  8. Modalità di invio del materiale: nel modulo sottostante potrete sceglie tra due opzioni: 1) Dropbox, nel caso foste già abituati a questo sistema o 2) invio diretto. Nel primo caso riceverete dallo staff tecnico un link ad una cartella Dropbox nominativa sulla quale potrete quindi caricare le vostre foto e/o testi. Nel secondo caso, dopo avere comunque inviato il modulo con lìopzione selezionata e tutte le altre informazioni, dovrete semplicemente inviare il materiale a questa email: the_bid@icloud.com
  9. Aderendo a questa iniziativa autorizzate Lorenzo Uccellini in veste di titolare di The Bid e di questo sito a inviarvi email relative al concorso;
  10. Potrete spuntare la casella newsletter nel caso voleste ricevere la nostra email mensile. Vi ricordiamo che The Bid non divulga i vostri dati a terze parti e potete visionare la nostra policy sulla privacy che trovate sotto ogni pagina in basso a sinistra;
  11. La mancanza di fornitura dei dati richiesti nel modulo implica automaticamente la non presa in consegna del materiale eventualmente inviato;
  12. A partire da questo numero, la rivista avrà una duplice veste digitale: PDF interattivo per la piattaforma internazionale ISSUE (su account Premium Publisher Seller) e i.Book per piattaforma Apple con distribuzione nei 51 Paesi in cui è presente iTunes. La versione cartacea avverrà ogni tre numeri, riassumendo a titolo antologico le più significative opere pervenute nelle tre edizioni quadrimestrali, quali sono le frequenze della rivista.

Temine per l’invio dei materiali:
1 Gennaio 2019